Presentato il primo progetto del Centro di ricerca al Congresso nazionale di Montagnaterapia

Dicembre 3rd, 2012 | inserita da

Venerdì 23 novembre durante la seconda giornata del congresso di Montagnaterapia di Rieti, Andrea Borney e il Prof. Casali Neurologo dell’Università La Sapienza di Roma, hanno presentato il Centro di ricerca Pietro Basssi e il primo progetto che sarà realizzato a Courmayeur  dal 28 gennaio al 2 febbraio, che si prefigge d’individuare un protocollo di ricerca, spendibile poi su altre ricerche, e verificare i benefici da un punto di vista sia neurologico che psicologico della pratica sportiva per le persone con disabilità.

Si tratta di una settimana di attività sportiva mirata, attraverso sci e arrampicata sportiva, preceduta e seguita da test neurologici, rivolta a dieci persone affette da paraparesi spastica, una malattia genica rara causata dalla mutazione di un gene.

Saranno quindi misurati scientificamente i presumibili miglioramenti a livello neurologico per dimostrare l’effetto terapeutico della “sciterapia”.

Notizia precedente:
Notizia successiva:

Comments are closed.